Carla Cerati. Nudi

15 Gennaio 2008 / 31 Gennaio 2008

una mostra a cura di Paolo Morello
Istituto Superiore per la Storia della Fotografia

Martedì 15 gennaio 2008, alle ore 18,30, sarà inaugurata presso la Galleria Antonia Jannone, Corso Garibaldi 125, Milano la mostra di Carla Cerati. Nudi, a cura di Paolo Morello.
Nella stessa occasione sarà presentato il volume di Paolo Morello, Carla Cerati. Nudi, edito dall’Istituto Superiore per la Storia della Fotografia.

Nell’Italia dei primi anni Settanta, tra i molti generi della fotografia, il nudo era uno dei meno frequentati. Da un lato, rappresentava ancora un tabù, dall’altro un anacronismo. Da un lato, il retaggio di un gusto fotoamatoriale, dall’altro l’indice di una profonda trasformazione dell’immagine sociale e culturale del corpo, che avanzava di passo con le lotte per l’emancipazione delle donne e un rinnovato accordo tra la fotografia e le arti d’avanguardia, la gestualità, le performances.

Questo dunque il contesto in cui si collocano i Nudi della Cerati, queste le coordinate entro cui costruire una interpretazione.

Cosa cercava, la Cerati, in quei frammenti di corpi? Perseguiva con maniacale passione, una volontà di forma. Il ‘corpo come oggetto’ era lo strumento più duttile di cui potesse disporre. Pretesto, pura occasione sulla quale condurre le sue verifiche sull’astrazione. Strumento duttile, ma non privo di corruzioni: «arrivo — scrive — fin dove resiste la perfezione». Il suo problema non era dare forma ad un canone, a un ideale estetico, né dare appagamento ai piaceri dell’occhio. La sua era una ricerca sui limiti della perfezione.

Orari

Martedi - Sabato 15:30 - 19:30
Mattina su appuntamento

Info

.(JavaScript must be enabled to view this email address)
tel. +39 02 29002930
Facebook: Antonia Jannone

Dove siamo

Corso Giuseppe Garibaldi, 125
20121 - Milano

P.IVA: 06349380151