Alessandro Mendini

10 Aprile 2013 / 14 Aprile 2013

Design is experiencing.

RAMUN, il nuovo brand di illuminazione di cui ogni aspetto creativo - dal design al sito, dal marketing allo showroom del marchio - è stato curato dall'Atelier Mendini, presenta la collezione di lampade LED progettate da Alessandro Mendini.

Il nome RAMUN si ispira a Amon-Ra, la più importante divinità del pantheon egizio, dio del sole rappresentato graficamente dal suo occhio. Dall’antico Egitto all’Europa moderna, questo simbolo è stato diffusamente utilizzato come un amuleto in grado di portare fortuna agli studenti in periodo di esami e buona salute, potere e saggezza alle famiglie reali. L’occhio di Amon-Ra è stato ridisegnato da Atelier Mendini per il nuovo logo di RAMUN, in cui la luce viene espressa attraverso i colori del sole, della luna e della fenice: oro argento e rosso che troviamo nel ciclo solare, dall'alba e tramonto. Un preciso calcolo geometrico dà origine alle sei parti di questo logo, di cui ognuna racchiude parti mitologiche, a creare un’immagine evocativa che esprime l’impegno dell'azienda a fornire ai propri clienti una luce di qualità e una corretta tutela della vista, quotidianamente sollecitata dalle nuove forme di media digitali.

La lampada Amuleto, il prodotto simbolo disegnato da Alessandro Mendini augurandosi la salute e la fortuna del nipotino, racchiude idealmente l'universo includendo nella sua struttura tre cerchi richiamanti la triade del sole, della luna e della terra. Una vera e propria “lampada portafortuna” caratterizzata da una linea di anelli simili al richiamo degli angeli, connotata da sistema di articolazione esclusivo e brevettato che permette alla luce di posizionarsi e rivolgersi in qualsiasi direzione. Questo sistema di articolazione senza fili visibili e molle sporgenti amplifica la bellezza della lampada e, grazie al suo design, può essere spostato anche con il semplice tocco delle dita dei bambini. Il primo cerchio costituisce la base, quello intermedio funge da snodo mentre il terzo in alto contiene la corona illuminante con i LED. Amuleto è declinato anche in una versione ridotta, Amuleto mini. Infatti, è proprio immaginando il possibile utilizzo di Amuleto da parte del suo nipotino che Alessandro Mendini ha sviluppato un progetto capace di restituire una lampada ottimizzata per gli occhi che utilizza una sorgente di luce a LED, ideale anche per un uso prolungato.

La lampada Amuleto è priva di materiali nocivi per il corpo umano e certificata in base alla direttiva europea RoHS sulla restrizione all’uso di Sostanze Pericolose negli AEE (Apparecchi Elettrici ed Elettronici), limitante l’utilizzo di materiali dannosi come piombo e mercurio. Essa può essere usata ovunque nel mondo minimizzando l’emissione di onde elettromagnetiche e mantenendo i campi elettrici e magnetici entro livelli di sicurezza, ed è stata sviluppata per evitare scosse elettriche nello smontarla. E’ stata inoltre testata da centri oculistici di ospedali universitari in relazione alla non-emissione di raggi ultravioletti e infrarossi, alla luce diffusa ed alla parte di luce emessa per ottenere un design ottimale per l’occhio. Amuleto, infine, aggiustando la luce attraverso un sensore di regolazione da 1 (luminosità di una candela) a 11 gradi, fornisce la luce corretta per le stanze dei bambini durante l’allattamento senza disturbare gli occhi dei neonati.

Amuleto è solo il primo di una serie di corpi illuminanti progettati per RAMUN da Alessandro Mendini, che debutteranno durante il Fuorisalone 2013 negli spazi della Galleria Jannone (Corso Garibaldi 125, Milano) e saranno presentati all'interno di un suggestivo allestimento da cui, come sorprendenti forme di luce, emergeranno in una sintesi tra giocosità e high-tech.

Orari

Milano: Martedi - Sabato 15:30 - 19:30 mattina su appuntamento

Pietrasanta: orari settembre, tutti i giorni 17 -22

Info

.(JavaScript must be enabled to view this email address)
tel. +39 02 29002930 +39 349 0853795 (Pietrasanta)
Facebook: Antonia Jannone
Instagram: Antonia Jannone

Dove siamo

Milano: C.so Giuseppe Garibaldi, 125

Pietrasanta: Via del Marzocco, 18

P.IVA: 06349380151